Chi siamo

scuola-maratona-animali-e-logo

LA SOCIETÀ

Nata nel 2005 grazie ad un piccolo gruppo di appassionati, la Scuola di Maratona Vittorio Veneto è oggi una realtà di 180 soci. Contrariamente a quanto il suo nome può far pensare, la nostra non è una “scuola” nel senso letterale del termine: non ci sono né “maestrine dalla penna rossa”, né registri, né compiti in classe, né tantomeno errori segnati con il lapis blu.

Certo, abbiamo anche noi, e ne siamo orgogliosissimi, degli atleti preparati, che raggiungono ottimi risultati, ed è vero che, proprio come a scuola, da noi si può imparare sul serio come correre una maratona (e anche un’ultramaratona!), obiettivo e sogno nel cassetto di molti podisti amatoriali, con una preparazione metodica che consenta di arrivare al 42° chilometro senza grossi danni o traumi.

Però quello che ci anima è qualcosa di molto lontano dalla pura competizione. Come si può leggere nella prefazione del libro che abbiamo realizzato e che raccoglie alcuni racconti scritti da noi, la nostra società ha scelto di “fare della corsa uno stile di vita, associando la pratica sportiva a profonde emozioni, a valori dove l’amicizia, la condivisione e lo “stare bene” sono gli ingredienti fondamentali”. La nostra ambizione è che ciascuna di queste 180 persone possa trovare il proprio spazio: anche chi si avvicina per la prima volta alla corsa e magari vuole solo perdere un po’ di peso o rimettersi in forma, da noi è ben accolto. I nostri due tecnici, Raffaella e Luciano, sapranno proporgli un programma di allenamento adatto. E chi ama la corsa in montagna, ma magari non conosce bene i percorsi in zona, o non se la sente di avventurarsi da solo sulle colline e sui monti che circondano Vittorio Veneto, può unirsi al gruppo di “trail runners” , appassionati e un po’ pazzi, che si inerpicano su sentieri, forre, boschi e creste, per poi concludere invariabilmente la corsa davanti a una bella birra, tra aneddoti divertenti e grandi risate.

Oltre che per le gare, alle quali siamo sempre presenti, ormai siamo conosciuti anche per “quelli con la canotta rossa”, che animano con il loro entusiasmo sia le marce domenicali che le varie competizioni , ma che ben volentieri partecipano anche a iniziative di solidarietà e collaborano con le altre società sportive nell’organizzazione di eventi.

E infine, non ci tiriamo certo indietro quando si tratta di organizzare feste in piscina, “terzi tempi”, balli, escursioni con le ciaspole, camminate estive e tutto quanto è divertimento e piacere di stare in compagnia.

Come dice lo slogan del nostro manifesto, far parte della Scuola di Maratona significa essere “liberi di correre”, cioè liberi di trovare nella corsa ciascuno il proprio personale “perché”. Ma significa anche, parafrasando un bel libro di David Grossman, che guarda caso parla di una grande amicizia, avere sempre “Qualcuno con cui correre”.